skip to Main Content

Ciao caro Eugenio

 

È giunto il momento per aggiornarti sul mio percorso.

Un colpo di scena nel mese di giugno mi ha portato a riflettere e approfondire dentro di me se continuare a investire la mia energia nel network marketing.

Ho mappato come una furia scatenata, sono entrata nella mia visione, ho fatto lunghe passeggiate in solitudine e mi sono rivista un po’ di campi pratica.

 Tutto questo per riuscire a parlare sinceramente con me stessa.

In breve, ( se e quando vuoi ti spiego meglio), a giugno la mia organizzazione ha richiesto un attività per me poco etica. Mi sono rifiutata di “eseguire”, spiegandone i motivi. I miei sponsor hanno condiviso la mia posizione e, da quel momento, ai piani alti hanno avuto una reazione che mi ha un po’ destabilizzata.

Dopo un primo momento di stupore (anche se mi ero già un po’ distaccata dal loro sistema, non avevo mai dubitato dei loro valori), ho riflettuto se continuare in solitudine per la mia strada. 

Ho sviscerato le emozioni e ho messo sulla bilancia la quantità di energia e tempo che avrei dovuto dedicare e, nell’altro piatto, l’ipotetico rientro economico. 

La risposta è stata un bel NO! Senza risentimento, senza rabbia, con la consapevolezza degli insegnamenti ricevuti e delle nuove competenze apprese in questo periodo, che sicuramente mi saranno utili in futuro. Mantengo sicuramente i miei clienti e continuo i rapporti con i contatti trovati fino ad ora, ma lungi da me l’ostinazione di fare la salvatrice del network marketing! 

 

Nel frattempo il “caso”🤔 mi ha portato un incarico di avviamento di un centro ippico (proposta che inizialmente mi ha provocato rabbia, e su questo ho lavorato grazie a te e ad Alberto 🙏🏻).

Sempre il “caso” mi ha manifestato il mio posizionamento in questo ambito lavorativo. Sono stata segnalata come la persona più competente in Italia nella gestione e organizzazione di associazioni sportive equestri e perciò una laureanda di Milano in economia – indirizzo manageriale sportivo, mi ha chiesto di affiancarmi nello sviluppo del progetto. Ci siamo incontrate e mi ha definito “illuminante”.

 

A parte la crescita dell’autostima, che non fa mai male, credo che sia arrivato il momento di fare pace con il mio lavoro/passione di 30 anni. 

Penso che la formazione e gli strumenti di cui oggi sono in possesso (GRAZIEEEEE😘) mi possano aiutare ad affrontare situazioni che in passato mi hanno destabilizzata, portandomi ad un distacco da questo lavoro.

Sono carica di energia come non lo ero da tanto tempo, sono serena, non ho paura del futuro e, in un certo senso, più libera e leggera.

 

Ecco, questo è stato il mio agosto 🏝🏄‍♀️😳

 

Naturalmente non sono in modalità statica, sto riordinando un po’ di idee e sviluppando un progetto.

Ma questo lo rimando alla prossima puntata….

 

Un forte abbraccio e un grazie di cuore a te e ad Alberto

 

Daniela

Utilizziamo i cookie per assicurarti di darti la migliore esperienza sul nostro sito web.

Back To Top